Restrooms

Girando per New York capita spesso di vedere dei cartelli sulle porte di bar e locali che indicano che il bagno può essere utilizzato soltanto dai clienti. 
Non mi vergogno ad ammettere che – da brava vecchietta – mi è capitato spesso girando per la città di avere bisogno di andare in bagno e di imbattermi in questi cartelli minacciosi.
 Ecco quindi una piccola guida d’aiuto per tutti coloro che si recano a New York e sono consapevoli della propria incontinenza.



Tipicamente la scelta numero uno ricade su catene come McDonald’s e Starbucks, tuttavia li sconsiglierei per due motivi: la coda, soprattutto negli Strabucks, è interminabile e comunque l’igiene è veramente scarsa proprio a causa dell’affluenza.

Un’alternativa interessante sono i grandi negozi di abbigliamento: catene come Loehmann’s, Century 21 e Macy’s hanno bagni ampi e puliti che sicuramente sapranno soddisfare le vostre necessità. Appena entrate nel magazzino controllate i cartelli che si trovano generalmente di fianco a scale mobili e ascensori sui quali si trovano le indicazioni su che cosa si trova ai diversi piani; oltre a leggere dove potete trovare scarpe, borse e accessori troverete sicuramente indicato anche il piano a cui potete soddisfare bisogni diversi dallo shopping.

Personalmente, ammetto di avere delle preferenze per quanto riguarda i restrooms: i miei preferiti sono quelli degli hotel di lusso. Se vi trovate a Times Square non perdetevi il Marriott sulla Broadway, al 1535; sulla Madison la scelta migliore è sicuramente il Palace Hotel (l’hotel in cui alloggiava Serena nella prima serie di Gossip Girl) oppure potete usufruire dell’Hilton sulla Ave of the Americas, tra la 53esima e la 54esima strada. Sono tantissimi gli hotel in cui si può entrare senza il timore di essere fermati alla reception, molti di questi infatti hanno all’interno bar, negozi e ristoranti, per cui sono assolutamente di libero accesso per chiunque! Il bello è che pochi pensano di sfruttare gli hotel solo per andare in bagno e il risultato è che questi sono sempre poco affollati e ben puliti.

Se preferite una toilette un tantino più culturale, al prezzo di un dollaro potete usufruire del bagno del Metropolitan Museum: il museo costa intorno ai 20 dollari, ma è possibile entrare lasciando una semplice offerta e potete quindi sfruttare i loro servizi lasciando il minimo indispensabile. Potete anche sfruttare gratis il MoMA il venerdì sera (perché solo il venerdì è gratuito) oppure il Museo di Storia Naturale, sempre ad offerta come il Met – già che ci siete però, fatevi un giro dei musei, ne vale decisamente la pena!

In generale comunque potete trovare toilette un po’ dappertutto, ce ne sono anche al centro di Central Park, totalmente gratuiti… Ma se ne volete di puliti ed eleganti, sapete dove andare.

Advertisements

4 thoughts on “Restrooms

  1. Grande, io di recente ho imparato ad usare i bagni sui treni che si stanno formando ma non partono ancora! Gratis rispetto al bagno della stazione che costa 0.5€, e puoi anche scegliere il treno buono!

    • Ebbene sì! Provato e appurato.
      Nemmeno un secondo di coda e bagno pulitissimo! Almeno nell’Hilton dove ero andata io. Il bagno più bello che ho provato si trova in un posto che ho scovato vicino a Grand Central Station di cui però non ricordo il nome! 😦
      Farò indagini 😉

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s